golem fumetto

Manga e Fumetti

Il futuro secondo Golem

8 Mar , 2015  

Golem, primo romanzo a fumetti firmato LRNZ, al secolo Lorenzo Ceccotti, edito da Bao Publishing, 280 bellissime pagine a colori.

Il fumetto si svolge in un’Italia futuristica, in cui la tecnologia ha preso il controllo dei bisogni primari, nessuno muore più di tumore o ha problemi economici, tuttavia è vietato sognare. Golem è la prima storia “lunga” ad opera di LRNZ, già conosciuto nel panorama italiano per aver collaborato con i SuperAmici (ora Fratelli del Cielo) e con la Bonelli (Orfani e Monolith).

Siamo introdotti in questo mondo, tramite la vita quotidiana di Steno, un ragazzino un po’ chiuso, che va a scuola accompagnato dalla madre con uno sfondo colmo di marchi, di loghi, di monitor con pubblicità, cibo precotto, articoli usa-e-getta ed ogni sorta di stimolo invadente, fin nella vita privata e nell’intimità della propria casa. Steno ha delle evidenti occhiaie per colpa degli incubi che lo tengono sveglio la notte.

Quello di Golem è un futuro davvero inquietante, che mette da parte la classica visione oscure, lugubre e cyberpunk per dare spazio ad una realtà di lieto benessere. Scienza e progresso la fanno da padrone in un modo talmente realistico da far riflettere. La tecnologia è così invadente nella vita di ogni essere umano da diventare praticamente “invisibile”.

L’autore dice di non essere riuscito a resistere all’idea di renderci partecipi dell’universo da lui creato dove gli oggetti si danno da fare per invaderci la vita ed è per questo che in ogni copia del libro vi è un chip NFC (Near Field Communication), capace di inviare a tablet e smartphone l’app di Golem. Tra le pagine del libro ci sono contenuti nascosti attivabili grazie a questa app, il fumetto infatti interagisce con i lettori svelando nuovi contenuti tramite il web.

golem fumettoStilisticamente parlando c’è un punto di incontro tra oriente ed occidente, infatti potrà essere apprezzato a pieno sia da chi ama i comics, da chi è abituato agli stili francesi, agli anime o anche ai videogame.

Dalle ultime indiscrezioni pare che ci sia interesse nel trasporre il fumetto sul grande schermo. “Partirò il 7 marzo verso gli Usa e ci resterò fino a settembre, per un film ispirato a un mio fumetto”. Lo rivela, all’Adnkronos il fumettista romano.

Se non avete ancora letto questo fantastico albo, potete trovarlo in fumetteria, ve lo consigliamo vivamente.

Vogliamo lasciarvi con un po’ di curiosità riportando parte di un’intervista che LRNZ ha rilasciato su Wired “Lo Stato non è forse l’incarnazione più perfetta del concetto stesso di Golem? Una massa informe resa intelligente da un sapiente, con la magia, che fa le veci di quest’ultimo, che prende il suo posto. È lo schiavo perfetto. Lo Stato ci cura, ci protegge, ci allontana dalla reale durezza della vita. Ma cosa succede se lo stato prende l’iniziativa e diventa una creatura senziente?”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *